Terza Missione

Il dipartimento di Scienze politiche e sociali è in grado di svolgere attività di formazione e di ricerca in moltissimi ambiti grazie alla sua multidisciplinarietà. Molti docenti hanno svolto e svolgono tuttora molte attività di terza missione supportando la decisione pubblica e privata con iniziative di ricerca mirate, effettuando ricerca valutativa e di monitoraggio di politiche pubbliche o iniziative private, formando il personale di aziende e di amministrazioni pubbliche nel quadro di processi di life-long-learning, impegnandosi iniziative di divulgazione scientifica e promuovendo dibattiti pubblici su temi rilevanti per la società. Di seguito un elenco indicativo dei campi della terza missione del Dipartimento.

Economica, Politica, Società e Istituzioni

  • Istituzioni politiche, apparati amministrativi, politiche pubbliche 
  • Marketing politico e istituzionale a livello locale, nazionale, europeo e internazionale
  • Political branding e CSR: leadership e posizionamento
  • Evoluzione storica dei sistemi e delle istituzioni politiche e sociali, loro meccanismi di funzionamento e fattori di stabilità e mutamento, comparazione e valutazione normativa 
  • Miglioramento delle performance delle istituzioni politiche e pubbliche
  • Studi sul fenomeno della corruzione, nella sua dimensione storica, economico-statistica, giuridica, sociologica e filosofica
  • Analisi dell’opinione pubblica sia rispetto alle dinamiche politico istituzionali, sia rispetto ai processi di marcato
  • Modelli di consumo responsabile e social innovations 
  • Nuovi Media e Democrazia
  • Storia politica e culturale del territorio, dell’ambiente e dell’impresa

Globalizzazione e relazioni internazionali

  • Relazioni internazionali e diplomazia: storia, teoria e prassi contemporanea
  • Fenomeni di globalizzazione socio-economica con particolare interesse per Africa, Asia e America Latina
  • Analisi dei rapporti commerciali e di investimento estero
  • Strategie di investimento delle multinazionali, con particolare attenzione alle multinazionali dei paesi emergenti (Cina e India) in Europa 
  • Modelli di cooperazione internazionale e loro evoluzione nel tempo
  • I fattori della diseguaglianza e del suo superamento tramite uno sviluppo sostenibile: analisi empirica, concettuale e normativa che affianca lo studio economico dello sviluppo e della povertà e quello filosofico della eguaglianza, della giustizia distributiva, dei diritti di proprietà e delle politiche pubbliche di natura paternalistica
  • Processi migratori: evoluzioni storiche e demografico-sociali del fenomeno, conseguenze politiche ed economiche; modelli di regolazione giuridica sia a livello locale sia a livello internazionale
  • Modelli di regolazione dell’Unione Europea, evoluzione giuridica, istituzionale e politica 

Istruzione, formazione e innovazione

  • Analisi della traiettoria evolutiva delle istituzioni di istruzione superiore e loro comparazione
  • Analisi dei vivai di eccellenza
  • Analisi del mercato del lavoro dei laureati
  • Analisi del ruolo della terza missione dell’università e della professione accademica

Rapporto fra il cibo, l’ambiente e la salute 

  • Sicurezza alimentare, modelli regolativi e di controllo
  • Frodi alimentari, 
  • Italian sounding, imitazione e contraffazione del brand italiano  
  • Meccanismi di funzionamento e regolazione del Commercio internazionale (logistica e approvvigionamenti, accesso alle fonti energetiche, sostenibilità economica, sociale, politica e ambientale)

Ambiente, energia, risorse naturali e sviluppo sostenibile

  • Politiche pubbliche per la gestione dell’acqua
  • Evoluzione delle norme che governano gli impieghi delle risorse naturali
  • Gestione dei rifiuti, modelli di regolazione pubblica e privata
  • Gestione del rischio ambientale e responsabilità sociali e di impresa
  • Diffusione delle pratiche per il loro uso sostenibile delle risorse 
  • Gestione dell’accesso alle risorse ambientali mondali e conflitto internazionale

Analisi dei processi comunicativi

  • Analisi dei Media
  • Narrazione di Impresa e Istituzionale, brand reputation
  • Modelli di comunicazione digitale
  • Disintermediazione nei processi di informazione e democrazia digitale
  • Comunicazione del rischio da parte delle istituzioni e dei privati
  • Narrazione, memoria, identità e loro declinazioni tra storia, sociologia e scienza politica
  • Analisi dell’evoluzione delle professioni della comunicazione

Metodi per l’analisi statica e sociale

  • Modelli di costruzione e gestione di data warehouse informativi
  • Progettazione disegni di ricerca di mercato e simulazioni di scenario
  • Strumenti computazionali complessi, Machine Learning e AI applicati alla ricerca sociale ed economica
  • Progettazione di disegni di ricerca qualitativi per l’analisi e la valutazione di prodotto
  • Strumenti per l’analisi e la valutazione organizzativa e di clima sociale, team building
  • Modelli di controllo delle anomalie in sistemi complessi (rischio finanziario, corruzione, terrorismo, etc)
  • Metodi statistici di supporto ai processi decisionali  e valutativi (dei servizi e dei programmi socio-sanitari, dei sistemi di istruzione, delle performance istituzionali e aziendali, etc.)